mercoledì 9 giugno 2021

La capsula del tempo della 3a C

Che cos'è una capsula del tempo?

Una capsula del tempo è un contenitore appositamente preparato per conservare oggetti o informazioni destinate ad essere ritrovate in un'epoca futura.

Ecco qualche esempio interessante.

Un anno scolastico è un tempo abbastanza lungo nella vita di un bambino di scuola primaria, quest'ultimo anno è stato particolare, e abbiamo deciso di conservarne la memoria in una capsula del tempo che seppelliremo in giardino.

"La Storia che qui si racconta non è la Storia di re, regine, capi, emiri, gran mogol, imperatrici, zarine, presidenti o dittatori... ma la nostra. Quella di uomini, donne e bambini che hanno popolato la terra. Un romanzo fiume, iniziato 150.000 anni fa, che non ha fine e di cui noi siamo i protagonisti.

Malgrado periodi cupi, guerre, conflitti che ci hanno contrapposto e continuano a contrapporci, noi abbiamo inventato, lavorato, creato cose meravigliose e trasformato il mondo. Spesso portati a detestarci l'un l'altro, siamo anche stati capaci di fraternizzare. E ci siamo divertiti, perché sappiamo ballare, suonare e cantare..... "

(Yvan Pommaux e Christophe Ylla-SomersSiamo noi la Storia (Babalibri

Cosa metteremo nella nostra capsula?
  • l'elenco delle cose belle che abbiamo vissuto in questo anno
  • I biglietti anonimi in cui abbiamo scritto le cose che invece non ci sono piaciute e ci hanno fatto stare male
  • un oggetto per noi significativo
  • una lettera scritta da ognuno al futuro che verrà

Oggetti nella capsula del tempo

  • Pietro: mascherina firmata da tutti i compagni in ricordo dell'anno del virus Covid (noi bambini andavamo a scuola con questa mascherina nel 2021)
  • Thomas: carta gioco di Bakugan
  • Diego, Marta, Lorenzo B: mascherine 
  • Vittoria: mappa dell'Italia con le regioni rosse, gialle e bianche e il numero dei contagi in data 28 aprile 2021
  • Pietro: carta Pokemon 2021, prima carta colpo singolo. Il gioco dei Pokemon era molto amato nell'anno scolastico 2021.
  • Matteo: auricolari per ricordare le lezioni a distanza dovute alla chiusura delle scuole per il virus
  • Lorenzo U: modellino di auto
  • Gaia: braccialetto per superare le paure
  • Lara: ciondolo a forma di tartaruga, donato perchè dà forza
  • Gabriele: istruzioni per il gioco di carte Pokemon
  • Tassnime: coroncina di una bambola
  • Iustina: ciondolo con la K, iniziale del suo nome rumeno Karina
  • Yassmine: pupazzetto
  • Elisabeth: carta Pokemon 2020
  • Lorenzo C: monetine da 1 e 5 centesimi di euro
  • Victoria: foglio di quaderno a righe usato a scuola
  • Emma: braccialetto magico per ridurre gli errori
  • Maestra Paola: una biro nera e una rossa
  • Maestro Flavio: un gessetto
  • Maestra Barbara: una matita e una gomma
  • Maestra Marina: segnalibro







Ed ecco il momento in cui abbiamo seppellito, oggi 9 giugno 2021, la nostra capsula del Tempo!
















venerdì 21 maggio 2021

20 maggio 2021: giornata mondiale delle api

Sono tante le classi che hanno organizzato, nel corso della giornata del 20 maggio, alcuni momenti per conoscere meglio il mondo delle api e la grande importanza di questi piccoli insetti. 

Ecco una carrellata di immagini





















venerdì 14 maggio 2021

La 3a C si dà all'orto!!

Noi della 3a C stiamo seminando e trapiantando piantine dopo aver zappato il nostro piccolo appezzamento di orto scolastico (anche grazie all'aiuto del maestro Salvatore). Abbiamo ricevuto in regalo alcune piantine di pomodoro e di zucca, semi di zucca, semi di carota e di girasole, e alcune piantine per il nostro angolo odoroso (avevamo già rosmarino, salvia e menta). Ne approfittiamo per osservare, anche con l'aiuto di lenti, piccoli insetti, larve e lombrichi.

Un altr'anno vorremmo diventare coltivatori più preparati, e studieremo i giusti periodi di semina e le consociazioni tra le piante (quali si aiutano stando vicine).

QUI la tabella di semina 


Coltivare insieme diversi tipi ortaggi è una tecnica conosciuta con il nome di consociazione, cioè consociare o associare ortaggi che riescono ad aiutarsi l’uno con l’altro. Tra gli ortaggi esistono simpatie e antipatie, inspiegabili dal punto di vista razionale ed invisibili ad occhio nudo. Questi “sentimenti” che gli ortaggi riescono a provare sono su base biochimica; le secrezioni radicali e gli aromi di ogni singola pianta sono importanti perché, per esempio, alcune non tollerano proprio l’odore emanato da altre e il rischio è una crescita stentata o addirittura la morte della stessa pianta.

Altre consociazioni, invece, sono addirittura benefiche, in quanto hanno azioni preventive e curative sulle piante vicine. Questo si verifica spesso con le piante aromatiche che sarebbe sempre bene avere in orto: primo perché sono belle e buone, secondo perché aiutano gli ortaggi. E’ il caso, per esempio, della santoreggia che tiene lontano gli afidi dai fagioli nani, mentre timo, menta e salvia tengono lontano la cavolaia, la farfalla i cui bruchi sono devastanti per i cavoli.

Il tagete nell'orto


Piantato vicino agli ortaggi, il tagete tiene lontani eventuali animaletti che potrebbero curiosare tra le piante. Ciò che più conta, però, è l’azione delle sue radici: le sostanze che rilasciano nel terreno tengono lontani i nematodi, parassiti pericolosi soprattutto per le patate, le melanzane e i pomodori. Per questo motivo, il tagete è presente in quasi tutti gli orti sinergici.

Il fiore di tagete viene detto anche “fiore puzzola”, tanto è sgradevole l’odore di alcune varietà. Eppure, api e farfalle adorano l’aroma pungente della pianta e vi si precipitano con golosità. Ciò aumenta la presenza di insetti impollinatori nei pressi degli ortaggi, aiutando il naturale ciclo riproduttivo delle piante.

In autunno, i fiori di tagete producono tanti semi da raccogliere e conservare in vista dell’anno successivo.

  • Aspetta che la pianta cominci a sfiorire.
  • Raccogli i fiori che stanno cominciando a seccarsi.
  • Falli finire di seccare all’asciutto.
  • Scuotili e raccogli i semini che cadranno dalle capsule.
  • Conserva i semi in una busta di carta da conservare in un posto fresco e ventilato.

giovedì 13 maggio 2021

Una bici da sogno

Agenda 2030 (5a B)


 La classe 5 B ha approfondito l'argomento "Agenda 2030" con dei cartelloni che sintetizzano i 17 obiettivi che l'ONU chiede ai vari Stati  di raggiungere entro il 2030
per salvaguardare la salute del nostro Pianeta. Ogni approfondimento è stato spiegato con la presentazione dei vari argomenti attraverso diapositive con schemi e riassunti

I nostri sistemi solari

Iniziando con lo studio del Sistema Solare, la maestra Silvia ci ha proposto un laboratorio per creare un asteroide.Vedendo che questo lavoro ci e’piaciuto, ha deciso anche di farci costruire questi fantastici modelli che riproducono il Sistema Solare utilizzando, per lo più’, materiale riciclato.

Costruire il Sistema Solare in 3D ci ha aiutati a capire meglio la dimensione dei pianeti e la distanza tra di loro.
Per realizzarlo ci siamo impegnati molto e  divertiti tanto, e’stato un modo per condividere un progetto scolastico con la nostra famiglia.
Classe V A


giovedì 6 maggio 2021

Disegni in 3a A

Cipì - Mario Lodi (interpretazioni del testo)

Dopo aver letto il libro in classe, ho chiesto ai bambini di realizzare l'albero di Cipì e l'uccellino protagonista della storia del maestro Lodi, utilizzando le tempere su cartoncino, cotone e le dita.


Natura morta: esperimenti con canestra di frutta

Osservando la canestra di frutta realizzata dalla maestra con il carboncino, i bambini hanno interpretato liberamente il concetto di "natura morta" utilizzando la matita rossa o nera su carta spolvero.





venerdì 23 aprile 2021

Si può fare scienze anche così

Giò&Giulia, i due falchi pellegrini adulti che da due anni hanno trovato casa sulla cima del Grattacielo Pirelli, sede della Regione, sono tornati al nido. E sono nati tre falchetti.
Noi in terza C ogni giorno li osserviamo, a casa e a scuola, grazie a due web cam installate sul tetto del grattacielo.. E' bellissimo vederli crescere e aspettare il loro primo emozionante volo! 

 



Il momento della merenda


Siamo cresciuti!





Bello uscire dal nido, ma se arriva il cibo meglio correre!!


Sempre più penne...


 






giovedì 15 aprile 2021

Conosco un cane che... Un bellissimo lavoro della 2a A

Tutto è nato da un'attività di scienze in cui ognuno doveva provare a descrivere il proprio cane o un cane che conosceva. Avere un cane per amico è un'esperienza da condividere. 
Così è nata l'idea di farli incontrare tutti almeno virtualmente. Le descrizioni sono molto simpatiche e questo album è pieno di
sorprese!

  Powered by emaze

I nostri nomi stile...Mirò! (classe terza C)

Dopo aver visto insieme questo breve filmato e aver visto l'alfabeto colorato inventato dal pittore anche noi ci abbiamo provato!





ECCO I NOSTRI NOMI!!